Medico: Dott. Fabio Bonini

ATTIVITA’ CLINICA – AMBULATORIALE

Visita andrologica con ecografia

Visita urologia con ecografia

Visite per intervento adenoma prostatico con laser verde

Ecografie per patologie uro-andrologiche (sovrapubiche e trans-rettali).

Ecografia scrotale + Ecocolordoppler (per lo studio del varicocele).

Andrologia

Ecocolordoppler penieno dinamico con farmacoerezione (per lo studio della disfunzione erettile)

Penoscopia per lesioni HPV correlate

Citospirato testicolare per studio dell’infertilità fertilità maschile

Inquadramento diagnostico e terapeutico completo per patologie riguardanti la fertilità maschile anche in previsione di avvio della coppia a cicli di procreazione medicalmente assistita di I° livello (inseminazione intrauterina) o di II° livello (ICSI, FIVET).

Piccoli interventi ambulatoriali: circoncisione, frenulotomia, vasectomia, escissione cisti scroto, biopsia pene/scroto.

ATTIVITA’ CHIRURGICA

NEWS: IL DR BONINI ESEGUE INTERVENTO PER ADENOMA PROSTATICO CON LASER VERDE
l’ingrossamento della prostata (IPB), un disturbo che colpisce circa l’ 80 % degli italiani over 50. L’IPB incide pesantemente sulla qualità di vita con sintomi che comprendono disturbi alle vie urinarie (dalla difficoltà a urinare, urgenza e frequenza anche notturna e nei casi più seri alla completa ritenzione urinaria che richiede il ricorso al catetere per lo svuotamento della vescica), disfunzioni sessuali, impotenza e problemi di eiaculazione.
Oggi una nuova metodica chirurgica messa a punto negli Stati Uniti sfrutta l’azione di un potente laser al tribolato di litio che vaporizza con precisione millimetrica solo l’eccesso di tessuto prostatico, trasformandolo in bollicine di vapore. L’intervento risulta mininvasivo: viene eseguito per via endoscopica (senza tagli sulla cute) in anestesia spinale ed in one day surgery. La fibra laser viene introdotta attraverso l’uretra mediante un cistoscopio di calibro ridotto, e si vaporizza con estrema precisione l’area interessata senza provocare sanguinamento. La maggior parte dei pazienti torna a casa dopo una notte di ricovero e riprende le sue normali attività nel giro di una settimana. Il laser verde non causa emorragie, in quanto determina una coagulazione immediata dei tessuti, non causa incontinenza urinaria, impotenza ed evita le recidive. Grazie alle sue caratteristiche induce una coagulazione immediata dell’area trattata che consente di intervenire in tutta sicurezza anche su pazienti ad alto rischio come quelli affetti da malattie cardiovascolari e della coagulazione in cura con farmaci anticoagulanti, che ora possono essere operati senza più sospendere la terapia come si impone sempre per un intervento chirurgico. Non solo, Greenlight è indicato anche per pazienti con pacemaker, in quanto non richiede impiego di energia elettrica.
Con Greenlight si sono riscontrate complicanze solo nel 12% dei pazienti: disturbi minzionali di tipo irritativo di durata limitata nel 10%, ematuria tardiva nel 3%, stenosi del collo vescicale nell’1,5 %, eiaculazione retrograda solo nel 26% dei casi. A due anni dall’intervento il 95% dei pazienti si dichiara molto soddisfatto con la completa risoluzione dei sintomi, ripresa immediata della minzione e netto miglioramento delle disfunzioni sessuali”.
(QUESTO INTERVENTO PUO’ ESSERE ESEGUITO PRESSO OSPEDALE SAN GIACOMO DI NOVI LIGURE DAL DR. BONINI)

Oltre ai comuni interventi di urologia per problemi alla prostata, vescica e reni per le malattie tumorali, di calcoli esegue:

– INTERVENTI PER INFERTILITA’ MASCHILE quali:

VARICOCELECTOMIA


1. tecnica di SCLEROEMBOLIZZAZIONE


2. LEGATURA MICROCHIRURGICA (mediate l’ausiio di lenti di ingrandimento)

TESA/TESE: RECUPERO DEGLI SPERMATOZOI DAL TESTICOLO MEDIANTE AGOASPIRATO (TESA) O MEDIANTE INCISIONE CHIRURGICA (TESE) + CRIOCONSERVAZIONE DEGLI SPERMATOZOI RECUPERATI

MICROTESE: RECUPERO DI SPERMATOZOI DAI TESTICOLI MEDIANTE INCISIONE CON SUPPORTI DI INNGRANDIMENTO + CRIOCONSERVAZIONE DEGLI SPEMATOZOI RECUPERATI

MESA: RECUPERO DI SPERMATOZOI MEDIANTE AGOASPIRAZIONE DALL’EPIDIDIMO

ALTRE PATOLOGIE URO ANDROLOGICHE

Eiaculazione precoce

a) Quanto è difficile per te ritardare l’eiaculazione?

  • Per niente difficile; 0
  • Un po’ difficile 1
  • Moderatamente difficile 2
  • Molto difficile 3
  • Estremamente difficile. 4

b) Ti capita di eiaculare prima che lo desideri?

  • Quasi mai o mai; 0
  • Meno di metà delle volte 25%;1
  • Circa metà delle volte 50%; 2
  • Più della metà delle volte; 3
  • Quasi sempre o sempre. 4

c) Eiaculare prima che lo desideri ti fa sentire frustrato?

  • Per niente; 0
  • Leggermente; 1
  • Moderatamente; 2
  • Molto; 3
  • Estremamente. 4

d) Quanto ti preoccupa che la tua velocità di eiaculazione lasci insoddisfatta la tua partner?

  • Per niente; 0
  • Leggermente; 1
  • Moderatamente; 2
  • Molto; 3
  • Estremamente. 4

PUNTEGGIO TOTALE:
Minore o ugule a 8: non soffri di eiaculazione precoce.
Da 9 a 10: probabilmente soffri di eiaculazione precoce
Maggiore o uguale a 11: molto probabilmente soffri di eiaculazione precoce.

EIACULAZIONE PRECOCE
Si tratta di un disturbo sessuale molto frequente: colpisce il 20% dei maschi italiani adulti. Consiste nell’incapacità di controllare o ritardare l’eiaculazione: una minima stimolazione sessuale durante o addirittura prima della penetrazione può portare velocemente e prima di quanto lo si desideri all’eiaculazione. L’eiaculazione precoce può presentarsi in modo persistente o ricorrente e spesso genera disagio, frustrazione ed insoddisfazione sessuale.

Può dipendere da cause di natura organica (neurobiologiche,uroandrologiche, neurologiche, endocrinologiche, da farmaci o droghe) e psicologica.

Può essere primaria (più diffusa) o secondaria (ad insorgenza tardiva).

A volte può essere la spia di problemi prostatici tipo prostatite, che non ha dato altri sintomi; per cui può insorgere in ragazzi non più tanto giovani e può essere causa di attriti all’interno della vita di coppia.

Esistono diversi trattamenti per questo problema: topici, per via orale, terapie comportamentali.

Necessita sempre comunque di un inquadramento diagnostico completo.