Medico: Dr.ssa Anna Maria Montanari

PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE DISFUNZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO
I muscoli perineali chiudono la parte inferiore del corpo, il centro della vita della donna, e hanno bisogno di esercizi come qualsiasi altro muscolo per garantire una buona funzionalità. Poter rimandare lo stimolo di fare la pipì, trattenere bene con la tosse, non avere aria in vagina, sono segnali di salute del perineo.
Esercitando i muscoli genitali si accresce o si diminuisce il tono e l’elasticità si aumenta così la circolazione e la sensibilità in questa zona che non è affatto passiva.
Quando è consigliata una valutazione dei muscoli perineali? In caso di:

Incontinenza urinaria
Cistiti ricorrenti
Stitichezza
Incontinenza fecale
Sensazione di dolore e peso vulvo –vaginale
Dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali)

COME SI SVOLGE UNA SEDUTA DI rUIABILITAZIONE DEL PERINEO?
Le sedute di riabilitazione perineale comprendono una serie di sedute individuali a cadenza settimanale e di successivi controlli di numero variabile a seconda delle problematiche e delle esigenze specifiche della donna in studio o direttamente a domicilio.
Obiettivi della rieducazione:
♀ Favorire il processo di percezione e consapevolezza del perineo attraverso il avoro corporeo, un’adeguata informazione sulle svariate funzioni in cui è coinvolto e l’importanza che assume nel corso della nostra vita.
♀ Rinforzare, mantenere tonica la muscolatura perineale ed imparare ad utilizzarla nella vita di tutti i giorni.
♀ Rilassare i muscoli perineali per migliorare la funzionalità

In definitiva lo scopo del programma è quello di migliorare la nostra qualità di vita attraverso la prevenzione, la correzione delle abitudini di vita errate e il trattamento riabilitativo.

A CHI é RIVOLTO ?
♀ donne di tutte le fasce d’età:
♀ donne con problematiche legate alla sfera sessuale
♀ donne gravide (lavoro sulla percezione e sul massaggio perineale nell’ulti♀mo trimestre) e puerpere (dopo parti operativi con episiotomie o lacerazioni)
♀ donne con incontinenza urinaria e/o fecale
♀ donne con abbassamenti e prolassi degli organi pelvici (anche in previsione di un intervento o nell’immediato post – chirurgico) al fine di stabilizzare la situazione e prevenire eventuali peggioramenti
♀ donne con dolore pelvico cronico.