La continua evoluzione dell’odontoiatria, soprattutto nel campo dell’estetica dentale, ci permette oggi di ottenere rapidamente un sorriso smagliante grazie a denti sempre più naturali e bianchi.

Sbiancamento dentale

Possiamo trattare tutti i casi di alterazione del colore dei denti, donandoti un bel sorriso con trattamenti semplici, innocui e duraturi nel tempo. Lo sbiancamento ambulatoriale professionale con il laser è infatti rapido e dal risultato immediato, grazie ad un gel che viene posizionato sui denti ed attivato appunto da una sorgente laser (assolutamente innocua per il paziente). Il laser è certamente il mezzo più rapido ed efficace per ottenere il colore bianco naturale dei denti sani, è indolore, non induce sensibilità e non danneggia lo smalto.

Faccette CEREC©

Il mondo CEREC, ha rivoluzionato l’odontoiatria: siamo infatti in grado di utilizzare il computer per poter progettare e realizzare (con la tecnica CAD-CAM) un’infinità di restauri protesici. Le faccette sono delle coperture applicate sulla superficie denti. Migliorano l’estetica in caso di denti discromici, scuri e rovinati, o semplicemente privi di forma armoniosa con il resto della bocca. La loro applicazione è semplice ed indolore. Grazie ad un sofisticato computer rilevatore possiamo scegliere il giusto colore per rendere il dente in armonia con il resto della bocca. Il materiale delle faccette è un particolare tipo di porcellana molto duro, utilizzato perché altamente estetico, resistente e biocompatibile.

Ricostruzioni CEREC© in porcellana integrale

Sono ricostruzioni altamente estetiche che permettono di ridonare bellezza, resistenza e funzionalità ad un dente danneggiato. Sono interventi molto rapidi ed assolutamente indolori. I materiali utilizzati sono tutti biocompatibili.

Ricostruzioni adesive

Tutti i materiali da ricostruzione sono altamente estetici e sicuri, nonché ottimamente estetici. Infatti sono infinite le disponibilità di colore per poter ottenere un restauro diretto identico al dente naturale. I materiali compositi utilizzati sono altamente resistenti e mantengono inalterato il colore nel tempo.

Ortodonzia “estetica”

L’ortodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa di correggere la posizione dei denti storti. Il paziente che si affida ai trattamenti ortodontici quindi vuole ottenere un risultato funzionale (corretta masticazione) ed estetico (denti dritti).

Filler

Un bel sorriso ha bisogno di bei denti ma non solo. Possiamo trattare in maniera naturale labbra e rughe sempre nel rispetto dell’estetica e dell’età del paziente.

Cos’è il sistema CEREC ?
CEREC è un rivoluzionario sistema CAD/CAM che permette di eseguire le fasi di preparazione, impronta, progettazione e fabbricazione in modalità digitale. La computerizzazione al servizio dei manufatti protesici … Intarsi in ceramica, corone in ceramica integrale, faccette estetiche (veneers) e, a breve, ponti di 4 cm di lunghezza vengono realizzate solo in poche ore invece delle 2 settimane necessarie prima dell’utilizzo di CEREC.

Come funziona il CEREC ?

  • Una piccola telecamera endorale ad alta definizione, senza utilizzo quindi di fastidiosi matertiali impronta, rileva una immagine della bocca del paziente.
  • Un sofisticato software di modellazione tridimensionale trasforma l’immagine catturata dalla telecamera in un modello, ovviamente tridimensionale, della bocca.
  • Il progetto a questo punto viene trasmesso al Centro di Fresaggio Novimedical (collocato all’interno della Struttura) e in brevissimo tempo è possibile portare a termine la riabilitizione della bocca del paziente.

Il sistema CEREC comporta costi aggiuntivi per il paziente?

  • La filosofia aziendale Novimedical, interamente incentrata sulla soddisfazione del paziente, ha influenzato la politica dei prezzi
  • gli investimenti tecnologici devono innanzitutto migliorare la qualità della protesi e diminuire il disagio del paziente
  • gli investimenti tecnologici non devono minimante influenzare il costo delle cure

il-fresatore la-modellazione la-telecamera-endorale

In fase di allestimento

Nel 2011, insieme ad un gruppo di odontoiatri provenienti da tutta Italia e dall’estero il Dott. Mario Fossati ha iniziato un percorso formativo avanzato presso l’Università di Genova, conseguendo un “master internazionale di II livello in Laser dentistry” diretto dal Prof. Stefano Benedicenti, coordinato da personaggi di spicco tra i quali Steven Parker, Wayne Selting, Giuseppe Iaria, Rolando Crippa, Giovanni Olivi e con docenti di provata esperienza.

Un percorso impegnativo, rigoroso che ha contribuito non solo a formare ad alto livello  chi ha già alle spalle una curva di apprendimento ed una formazione ma che ha permesso di contribuire alla diffusione su basi di evidenza clinica e scientifica della tecnologia laser in campo odontoiatrico.

Cos’è il laser?

L (Light) A (Amplification) by S (Stimulated) E (Emission) of R (Radiation): amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni.
Il laser è un dispositivo che produce un raggio di luce monocromatica (di un unico colore), coerente e collimato.
Il laser applicato all’odontoiatria è una nuova tecnologia che tratta le patologie orali offrendo un sicuro comfort alle persone che affrontano le cure e una grande efficacia terapeutica.

Quali sono i vantaggi?

L‘assenza dello spiacevole e fastidioso rumore del trapano e delle vibrazioni (ad esempio in conservativa), del bisturi (nella piccola chirurgia) e, nella maggioranza dei casi, dell’anestesia locale e dei rischi ad essa connessi.
La facilità nel trattamento dei bambini, grazie ad un impatto e a procedure meno aggressivi e traumatici.
L‘eliminazione dell’ipersensibilità dentale e della sgradevole sensazione di caldo e di freddo, anche dopo aver eseguito otturazioni molto profonde.

L’effetto emostatico, coagulante e cicatrizzante: nella piccola chirurgia la terapia con il laser è meno invasiva, evita il sanguinamento, la necessità di fastidiose “cuciture” (sutura) ed elimina complicazioni e fastidi post-operatori (edema, sanguinamento, dolore, ecc.).
La decontaminazione – effetto antibatterico: il laser, grazie al suo potere battericida, riduce il rischio di infezioni e recidive, evitando il gonfiore e l’infiammazione che solitamente si verificano dopo un intervento.

In quale ambito viene utilizzato?

In odontoiatria si può utilizzare il laser sia per trattare le patologie dei tessuti duri (cura e diagnosi precoce delle lesioni cariose, sbiancamento dentale, desensibilizzazione) sia per trattare quelle dei tessuti molli (parodontologia, piccola chirurgia orale, herpes labiali ed afte, endodonzia).

La cura delle lesioni cariose (anche di grande entità): annulla il dolore e la necessità dell’anestesia, eliminando l’ipersensibilità dentale e le fastidiose sensazioni di caldo e di freddo, anche dopo l’esecuzione di otturazioni profonde.
La preparazione cavitaria avviene senza l’utilizzo del trapano ed è molto conservativa (microinvasiva); il trapano interviene solo per la rifinitura della cavità. La zona da trattare risulta decontaminata, le complicazioni post-operatorie sono nulle e i casi di recidiva ridotti.

Lo sbiancamento dentale: il laser riesce a penetrare in profondità attaccando con efficacia le macchie dei denti (causate da fumo, caffè, the, antibiotici o semplicemente dall’invecchiamento del dente). L’operazione avviene senza aggredire lo smalto, senza dolore né effetti collaterali, garantendo risultati duraturi e soddisfacenti.
La diagnosi della carie: è possibile valutare il rischio di carie in maniera tempestiva e completa. Viene misurato il grado di demineralizzazione che può essere quindi monitorato nel tempo. Ciò facilita la scelta di una terapia adeguata sulla base dell’attendibilità obiettiva dei valori riscontrati.
La desensibilizzazione: il laser è efficace per desensibilizzare i denti sensibili – ed in particolare i colletti e i monconi vivi – prima di fissare definitivamente i manufatti protesici (corone e ponti).

In parodontologia, che si occupa delle affezioni a carico dei tessuti che concorrono al “sostegno ed alla fissazione del dente”, il laser, grazie al suo potere battericida, riesce a ridurre la quantità di flora batterica sub-gengivale: decontamina cioè le tasche parodontali e risulta molto efficace nella cura della “piorrea”, una diffusa infiammazione cronica dei tessuti attorno alla radice del dente che, nei casi gravi, può portare alla perdita del dente stesso.

Nella piccola chirurgia orale, utilizzando il laser, si ottiene la diminuzione del dolore, l’eliminazione dell’anestesia, del sanguinamento e della sutura.
La guarigione è veloce e priva di complicazioni, il taglio e l’asportazione sono facilitati: la parte da trattare, priva di sangue, è di facile gestione.
Associato alle procedure di detartrasi (eliminazione del tartaro) e di scaling (pulizia sottogengivale) riduce la profondità di sondaggio delle tasche parodontali e aumenta il livello di attacco “parodontale”.
L’uso del laser permette una cura tempestiva ed efficace di herpes labiali e afte.

In endodonzia, che si occupa delle malattie relative alla polpa dentale, la fibra ottica del laser, grazie alla sua sottigliezza e flessibilità, è ottimale nella decontaminazione dei canali radicolari durante le devitalizzazioni (cure canalari). Aumentano notevolmente i successi endodontici e diminuiscono le complicazioni (granulomi – lesioni apicali).

Conservativa-150x150 ConservativaBranca dell’odontoiatria restaurativa che si occupa della cura dei denti cariati, delle procedure per l’eliminazione della carie e di quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall’eliminazione dello smalto e della dentina cariata, tramite l’utilizzo di appositi materiali.
Chirurgia-orale Chirurgia oraleE’ la tecnica che si occupa di estrarre i denti erotti, residui, radicolari, denti inclusi o semi-inclusinella ossa mascellari e dalla preparazione alla protesi.
Endodonzia Endodonzia
Si ricorre alla terapia endodontica nel caso in cui una lesione (cariosa o traumatica) determini una alterazione irreversibile dell’endodonto (spazio all’interno dell’elemento dentario).
Estetica-dentale Estetica dentaleOggigiorno la bocca è anche un organo di comunicazione che attira lo sguardo delle persone intorno a noi, rappresentando un vero e proprio “biglietto da visita” per una persona attraente e curata.
Igiene-dentale-e-profilassi Igiene dentale e profilassi
E’ la vera odontoiatria preventiva: indispensabile per mantenere la salute dei denti e delle gengive con l’eliminazione della placca e del tartaro.
Implantologia Implantologia
Il rimedio più efficace all’edentulismo, sia parziale che totale. L’odontoiatria, grazie a questa metodologia curativa, restituisce al paziente la funzionalità e l’estetica del sorriso.
Ortodonzia Ortodonzia
Branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituizione, dello sviluppo e della posizione dei denti e delle ossa mascellari.Essa ha lo scopo di prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie, mantenendo o riportando gli organi della masticazione il profilo facciale nella posizione più corretta possibile.
Parodontologia Parodontologia
La progressione della malattia parodontale è arrestabile e può e deve essere evitata.Il pericolo della perdita dei denti è scongiurato.
Protesi-fissa Protesi fissa
Le protesi dentarie fisse (impianti) permettono di ripristinare nel paziente la naturale abilità masticatoria e fonetica, riabilitando lo stesso dal punto di vista estetico, sociale e psicologico.
Protesi-mobile Protesi mobile
Se mancano molti denti si può ricorrere alla protesi scheletrata (ponte mobile). La cmbinazione della chirurgia implantare con la protesi mobile offre risultati del tutto simili alla protesi fissa.
Sezione vuota. Modifica pagina per aggiungere contenuto qui.